Back to school: Telefono Azzurro dice STOP al bullismo

Con l’inizio delle scuole Telefono Azzurro riporta l’attenzione dei media su un grave problema della società di oggi: il bullismo.

La campagna “Ferma il Bullismo”, ideata da Armando Testa, prevede una serie di cortometraggi, sia per la tv che per il web, incentrati sulla storia di un uomo che nella quotidianità rivive ossessivamente le violenze di cui era stato vittima molti anni prima. Immagini e parole dure anche nel claim “Quello che subisci da piccolo può segnarti tutta la vita” che rendono l’idea dei soprusi che subiscono le vittime. 

Dal 1 febbraio 2015,  dopo il Protocollo d’Intesa siglato con il MIUR,  Telefono Azzurro rappresenta la “Linea nazionale di contrasto al fenomeno del bullismo” (numero gratuito 1.96.96 attivo 24 ore al giorno, 365 giorni l’anno e chat).

Le statistiche parlano chiaro: il 68% dei casi di bullismo avviene nel contesto scolastico e nella maggior parte dei casi resta sommerso. Ma il bullismo può essere sconfitto come afferma il Professor Ernesto Caffo, presidente di Telefono Azzurro e Ordinario di Neuropsichiatria infantile presso l’università di Modena e Reggio Emilia: “Per farlo è fondamentale rompere il silenzio che circonda le vittime e le isola, uccidendo ogni speranza. Questo però non basta, bisogna anche saper cogliere immediatamente i segnali di ciò che accade tra i banchi e nei corridoi delle nostre scuole, intervenendo tempestivamente.”.